Welcome to

Baobab

Communication

Circular Text Path THINK AND DO  

I migliori Google Font del 2021

Scegliere i font per un sito è sempre un’impresa delicata, perché significa trovare il visual giusto per esprimere online il tono di voce del brand o dell’azienda, attraverso la parola scritta.

26 Lug , 2021 Web & Seo

I migliori Google Font del 2021

Scegliere i font per un sito è sempre un’impresa delicata, perché significa trovare il visual giusto per esprimere online il tono di voce del brand o dell’azienda, attraverso la parola scritta.

Google font 2021, perché sceglierli? 

Ci sono 1,83 miliardi di siti web su internet, secondo i dati aggiornati a gennaio 2021; questi siti verranno visitati e il 40% degli utenti che lo fatrà lasceranno una pagina che impiega più di 30 secondi per caricarsi.

Ecco perché quando scegliamo un font, vanno tenuti in conto la sua facilità a caricarsi, l’immediatezza espressiva, la coerenza rispetto alla brand identity e all’obiettivo del sito. Noi ci affidiamo ai google web font, che assicurano il rispetto di tutte queste caratteristiche. I google font migliori secondo noi sono 6, e ve li elenchiamo qui.

1. Rubik: uno dei Google font 2021 più versatili, di dimensioni e stili quasi illimitati.

rubik-google-font

2. Anton: dichiarazioni audaci? Questo font senza grazie è impegnativo, proprio perché ricco di carattere.

anton-google-font

3. Balsamiq Sans: giocoso ma non troppo, è l’alternativa giusta per siti orientati per la famiglia o che declinino un certo spirito avventuroso.

blsamiq-google-font

4. Playfair Display: semplice e pulito, utile anche per dare un certo tocco storico.

playfair-google-font

5. Oxygen: l’alternativa ai già più noti Roboto e Open Sans: è uno dei più popolari da inizio 2021.

oxygen-google-font

6. Major Mono Display: geometrico, molto monospaziato, viene fornito solo in maiuscolo. Estremamente giocoso, sarebbe un’ottima scelta per un sito web eccentrico, in particolare per i banner web e utilizzato in grandi dimensioni.

major-mono-google-font

Font serif e font sans serif: come orientarsi. 

Font serif o font sans serif, come scegliere? La soluzione migliore è imparare a dosare correttamente i font con le grazie e senza grazie. Combinando i testi dei banner abbinando un serif e un sans serif è spesso una scelta corretta, a patto che ci sia una buona gerarchia visiva tra i font ed avendo l’accortezza di scegliere font abbastanza differenti tra loro, per dare il giusto contrasto. La regola aurea dice: non più di 2 font!

Da font e font per Android: scegliere la semplicità.

Semplicità di lettura: è il vero obiettivo, quando si tratta di fruizione e usabilità dei siti, ma anche di utilizzare in modo facile e immediato il proprio smartphone. Scegliere il font per Android significa poter modificare ogni tipo di testo, visto che si interviene sul sistema operativo: ecco perché consigliamo di scegliere un font semplice e senza effetto calligrafico, non solo per poter utilizzare correttamente il proprio device, ma anche per non pregiudicare l’esperienza utente con il sito. Da font è una libreria free con moltissimi font a disposizione per addetti ai lavori e appassionati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Stop thinking, start doing.


Vediamoci e parliamone.

Questo sito utilizza cookie per migliorare la navigazione e il sito stesso. Proseguendo la navigazione acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.