I migliori Google Font del 2021 - Baobab Communication
Circular Text Path TO GET THERE - TOGETHERE  

I migliori Google Font del 2021

Scegliere i font per un sito è sempre un’impresa delicata, perché significa trovare il visual giusto per esprimere online il tono di voce del brand o dell’azienda, attraverso la parola scritta.

26 Lug , 2021 Web & Seo

I migliori Google Font del 2021

Scegliere i font per un sito è sempre un’impresa delicata, perché significa trovare il visual giusto per esprimere online il tono di voce del brand o dell’azienda, attraverso la parola scritta.

Google font 2021, perché sceglierli? 

Ci sono 1,83 miliardi di siti web su internet, secondo i dati aggiornati a gennaio 2021; questi siti verranno visitati e il 40% degli utenti che lo fatrà lasceranno una pagina che impiega più di 30 secondi per caricarsi.

Baobab Communication, agenzia grafica con sede a Padova, mette particolare attenzione in ogni aspetto della realizzazione dei suoi progetti. Per questo motivo, quando scegliamo un font, teniamo conto della sua facilità a caricarsi, dell’immediatezza espressiva, della coerenza rispetto alla brand identity e dell’obiettivo del sito. Noi ci affidiamo ai google web font, che assicurano il rispetto di tutte queste caratteristiche. I google font migliori secondo noi sono 6, e ve li elenchiamo qui.

1. Rubik: uno dei Google font 2021 più versatili, di dimensioni e stili quasi illimitati.

rubik-google-font

2. Anton: dichiarazioni audaci? Questo font senza grazie è impegnativo, proprio perché ricco di carattere.

anton-google-font

3. Balsamiq Sans: giocoso ma non troppo, è l’alternativa giusta per siti orientati per la famiglia o che declinino un certo spirito avventuroso.

blsamiq-google-font

4. Playfair Display: semplice e pulito, utile anche per dare un certo tocco storico.

playfair-google-font

5. Oxygen: l’alternativa ai già più noti Roboto e Open Sans: è uno dei più popolari da inizio 2021.

oxygen-google-font

6. Major Mono Display: geometrico, molto monospaziato, viene fornito solo in maiuscolo. Estremamente giocoso, sarebbe un’ottima scelta per un sito web eccentrico, in particolare per i banner web e utilizzato in grandi dimensioni.

major-mono-google-font

Font serif e font sans serif: come orientarsi. 

Font serif o font sans serif, come scegliere? La soluzione migliore è imparare a dosare correttamente i font con le grazie e senza grazie. Combinando i testi dei banner abbinando un serif e un sans serif è spesso una scelta corretta, a patto che ci sia una buona gerarchia visiva tra i font ed avendo l’accortezza di scegliere font abbastanza differenti tra loro, per dare il giusto contrasto. La regola aurea dice: non più di 2 font!

Da font e font per Android: scegliere la semplicità.

Semplicità di lettura: è il vero obiettivo, quando si tratta di fruizione e usabilità dei siti, ma anche di utilizzare in modo facile e immediato il proprio smartphone. Scegliere il font per Android significa poter modificare ogni tipo di testo, visto che si interviene sul sistema operativo: ecco perché consigliamo di scegliere un font semplice e senza effetto calligrafico, non solo per poter utilizzare correttamente il proprio device, ma anche per non pregiudicare l’esperienza utente con il sito. Da font è una libreria free con moltissimi font a disposizione per addetti ai lavori e appassionati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Venti
di cambiamento,
in 20 anni
sempre insieme.

Avete notato il nostro nuovo payoff?
Si scrive TOGETHERE ma si pronuncia TOGETHER e per noi significa “stare insieme” ma anche qualcosa di più.
Vicinanza, unione, condivisione, inclusione: tutti concetti molto complessi, che abbiamo approfondito e sperimentato in questi primi 20 anni di “Think And Do”.

Ma anche TO GET THERE: lavorare per arrivare a una certa meta, guardare al futuro senza mai fermarsi, perché arrivati davvero non lo siamo mai, e se dopo 20 anni siamo qui, chissà tra altri 20! Non la pensi anche tu così?