fbpx
Back To Top

TOP o FLOP? I trend 2019 nel graphic design

Luglio 2019. I primi sei mesi dell’anno sono volati e com’è ormai da consuetudine noi di Baobab Communication facciamo il punto della situazione sui trend manifestati dal settore della comunicazione, nella prima parte di questo 2019.  Ci sono stili che ci sono piaciuti, altri di cui non riuscivamo a capire l’essenza, altri ancora che ci sarebbe piaciuto ideare ma, a prescindere da tutto, ciò che non abbiamo mai smesso di amare è quell’abilità del design di emozionare e lasciare a bocca aperta, attraverso il semplice gioco di intrecci tra linee e parole.

Ma tralasciando la poeticità per un attimo, adesso ti presentiamo sei stili che a nostro parere sono i più rappresentativi di questo 2019. Li abbiamo suddivisi in TOP e FLOP, ma ci teniamo a precisare che questa è solo la nostra opinione e come tale è opinabile per natura. Il gusto è sempre qualcosa di soggettivo, quindi non ti preoccupare se sei in disaccordo con noi.

Premesse terminate. Adesso possiamo iniziare. Partiamo dalla TOP 3:

  1. THE FUTURE IS NOW*

Si. Si. Lo sappiamo un po’ estremo, ma vedi anche tu quel movimento? L’immagine è fluida, trasmette dinamismo anche nella staticità. Semplicemente meraviglioso. Colori fluo e canali colore selettivi, effetti glitch, reminiscenze futuristiche. Siamo nel 3200 e non ce ne siamo accorti? Voto: 10!

  1. ANCORA PIÙ GRANDE*

Forse è strano sentirlo dire da un grafico, ma quanto è bello vedere una MAXI scritta, su uno sfondo pulito, con un’unica immagine d’effetto a sintetizzare il messaggio? Forse non è l’innovazione del secolo, ma a noi piace davvero moltissimo. È il giusto equilibrio tra copy e graphic design: attirare l’attenzione con stimoli minimal ma dell’effetto tutt’altro che minimal.

  1. C’ERA UNA VOLTA*

The last, but not the least. Ebbene sì, al terzo posto non potevano esserci che loro: le illustrazioni. Poesia a portata di mano, a noi piace definirle così. Sono l’evocazione di qualcosa che non c’è ma che puoi cogliere aguzzando la mente. Ti fanno rincontrare il tuo io bambino attraverso quella tela di gradienti, sfumature e linee arrotondate. Lo ripetiamo: pura poesia.

 

Ed ora passiamo ai tasti dolenti: i 3 stili che secondo noi sono i FLOP di questo 2019.

  1. ASSO DI….BASTONI*

Okay. Calmo. Anche a noi piacciono i font bastoni, ma quando sono troppi sono troppi. Ormai, tutti i brand storici si stanno orientando a cambiare il loro font di riconoscimento con uno molto più anonimo. Da Balmain a Balenciaga tutti si stanno via via uniformando a questa tendenza. Ma noi abbiamo una domanda: la personalità del marchio dove va a finire?

  1. LASCIA UNA TRACCIA*

Siamo onesti: l’outline è bello ma lo devi saper padroneggiare. Devi creare il contesto adatto dove inserirlo: ti servono una bella immagine ed un copy accattivante. Devi essere significativo e con questo stile è facile passare, come si suole dire, dalle stelle alle stalle. Per noi è rimandato a settembre.

  1. ISOMETRIA PORTAMI VIA*

Bella, sì. Innovativa anche. Ma anche in questo caso devi avere il soggetto giusto: si tratta di uno stile difficilmente modulabile o adattabile a certi contesti. Diciamo che forse a non convincerci è questo sapore un po’ troppo vintage: Però una cosa è certa nell’azienda giusta, può creare una sinergia di stimoli assolutamente vincente.

E tu, sei d’accordo con noi? O hai qualche commento diverso in merito ai trend del graphic design nel 2019? Dai, siamo curiosi. Raccontacelo.

 

*I nomi sono puramente di fantasia. Ogni riferimento a cose o persone è puramente casuale.

Written by

Diplomata al SID - Scuola Italiana Design, è esperta di web design e di visual design per il digital. Nella progettazione, cerca sempre di pensare fuori dagli schemi.