fbpx
Back To Top

SPOT TV IN FASE 3: RIPARTIAMO?

SPOT TV IN FASE 3: RIPARTIAMO?

Ci siamo, la ripartenza è finalmente arrivata e, a quanto sembra, è qui per restare!
Gli spot TV si sono adeguati ad un nuovo linguaggio e ad un nuovo passo: nei ritmi di vita, nella ripresa del lavoro, nel (ri)nascere di nuovi bisogni e consapevolezze.
Vediamo alcuni spunti di contenuti e tono di voce dei più recenti spot TV della Fase 3 post Covid19.

L’approccio: più “look at this”, meno “look at me”?

La pandemia globale ci ha lasciati con poche certezze ma molte consapevolezze: molti di noi hanno riordinato le priorità della vita e alcuni hanno magari modificato anche il modo in cui acquistano o scelgono.
I brand hanno recepito il cambiamento e in alcuni casi hanno scelto di anteporre al proprio prodotto un nuovo modo di rapportarsi con gli altri oppure un nuovo metodo: danno quindi più enfasi al “come” e non al “cosa”.
(Ripassino sulla Fase 2? Eccolo nel nostro precedente blogpost)

 

La retorica della ripartenza negli spot tv

Di pari passo, i contenuti degli spot tv fanno spessissimo riferimento a concetti come “ripartenza” o “ricominciare”, presi dal lessico della comunicazione politica e dal linguaggio di tutti i giorni. Qualcuno li ha già definiti “retorici” ed in effetti, al terzo spot tv “Ripartiamo!” un po’ di malessere sale, ma la domanda vera è un’altra: ripartiamo sì, ma per andare dove?
(Investimenti: qualche idea? Ecco il nostro ultimo post).

 

Analisi degli spot tv italiani della fase 3

Ripartire o andare avanti come se non ci fossimo mai fermati? Cambiare o ritornare allo status precedente? Sono queste le quattro polarità che intervengono, mixate, negli spot tv in onda proprio in questi giorni sulla tv generalista ma spesso anche sulle piattaforme streaming e anche sui canali social.
Se da un lato H&M invita al cambiamento di abitudini, presupponendo anche un nuovo modo di produrre abbigliamento “per un futuro migliore”, COOP asseconda la spinta della ripartenza sostenendo che “una buona spesa può cambiare il mondo. Aggiunge emozione alla ripartenza lo spot Gatorade (da tempo assente sul grande schermo) spingendo proprio sulla ripresa delle attività sportive che è ancora parzialmente in stand-by in questa Fase 3.
Poltrone&Sofà sceglie un approccio più morbido, invitando ad una dimensione “pre-Covid” e abbassando i toni diminuendo enfasi ed emozione in generale.Colgate coglie l’occasione per lanciare un messaggio di ripartenza non tanto nazionale, quanto individuale e di auto-consapevolezza con il suo “io sorrido” contro gli stereotipi.
Ripartenza sì, ma con cautela e nel segno di una nuova normalità: sembra essere questo il criterio che ispira il nuovo spot tv Negroni (con il nuovo jingle a firma Tiromancino) dove allestire uno spazio per l’aperitivo in terrazzo risulta una scelta spontanea e più naturale di uscire a prenderlo al bar. Non è dello stesso avviso Nastro Azzurro, che fa leva proprio sulla ripartenza ma anche su una speranza che ritorni “tutto come prima”. Sulla stessa idea, ma in termini più morbidi, ci sono due spot turistici: Alto Adige e Umbria, due destinazioni diverse, ricche di luoghi meravigliosi, da visitare quest’anno allo stesso modo del 2019, ma con il benefit della “sicurezza”.
Fuori dal coro, glissano sulla pandemia e quindi non parlano se non in modo accennato di “ripartenza”: Golia, che esce con uno spot molto neutro e già proiettato in un ambiente di lavoro che ad oggi sarebbe impensabile, tra condivisioni di scrivania e zero mascherine. Activia invece sceglie di focalizzarsi sui benefit del prodotto, ambientando lo spot tv in interno casa e quindi accennando a una routine simil- lockdown.

spot-tv-grafico-posizionamento

Dove stiamo andando con gli spot tv della Fase 3?

Almeno per il momento, ripartenza sì, ma con le pinze e per una strada ben tracciata: quella del tempo presente. Sembra che sia questo il sottotesto degli spot tv live in questi giorni, pieni di speranza e di positività ma anche di concretezza e prudenza. Siamo quindi attenti a non dimenticare troppo in fretta ma anche impazienti di ri-prendersi il tempo e lo spazio che sono mancati, e che magari rendono possibile un re-inventarsi o un ri-cominciare in altri termini.
Ancora re-torica? Stavolta forse no, forse abbiamo imparato una lezione importante: quella di guardare al tempo presente e di tracciare un percorso con un orizzonte più concreto.
Noi siamo pronti con la ri-partenza e con il nostro progetto Rainbow.[/vc_column_text]

[/vc_column][/vc_row]

Parliamone

Contattaci per il tuo piano di marketing. Saremo felici di definire la strategia multicanale più adatta al tuo business.

Written by

Dottore in Giurisprudenza, specializzato in mappatura dei processi e analisi problematiche inerenti diritto delle tecnologie, Analisi dei processi aziendali e della struttura organizzativa. Grande conoscitore di sistemi privacy conformi al GDPR e gestione della contrattualistica a tutela dei diritti degli interessati.