fbpx
Back To Top
linkedin-cooperazione

LINKEDIN IN CO-GESTIONE: COME AGENZIA E AZIENDA SI AIUTANO NEL B2B

linkedin-cooperazione

L’ agenzia di comunicazione sta gestendo la tua Pagina Business su LinkedIn e per questo motivo pensi di poter depennare la gestione di questo social dalla lista delle tue cose da fare?

Ma anche no!

Il valore aggiunto che il reparto marketing / vendite / commerciale può portare alla gestione di una pagina LinkedIn Business è davvero prezioso, quando gli obiettivi sono la brand awareness e la lead generation.

Andiamo con calma e cominciamo dalle basi: leggi tutto il nostro blogpost.

 

LinkedIn Business per l’agenzia: cosa facciamo “dall’esterno”

L’agenzia di comunicazione si occupa della realizzazione del piano editoriale, della pubblicazione dei post, della gestione dei commenti e della reportistica periodica. In pratica, tutto ciò che svolgiamo in agenzia in ambito social media serve per tenere aggiornata e presidiata la Pagina Business.

LinkedIn Business per l’azienda: cosa accade nei tuoi uffici?

Questo purtroppo non lo possiamo sapere, perché non lavoriamo fianco a fianco! Però, se sei un nostro cliente, sai che il Baobab Team è davvero a portata di click e che possiamo attivarci per aggiornare tempestivamente la Pagina con le novità e gli approfondimenti che succedono quasi in “real time”. Il tutto sta nel raccogliere le giuste informazioni per permetterci di fare post completi e in linea con la corporate identity aziendale. Ma ci sono anche molte altre cose che possiamo fare insieme su LinkedIn per rendere più efficace la nostra cogestione! Ecco il nostro decalogo.

Il decalogo per la cogestione efficace tra azienda e agenzia

  1. Pubblica le offerte di lavoro

Fai sapere se la tua azienda è alla ricerca di un profilo speciale e utilizza LinkedIn in parallelo ai canali più immediati (passaparola, contatto ufficio stage universitari o risorse umane) per pubblicare le offerte di lavoro più interessanti. Non è detto che il tecnico iper-specializzato non abbia LinkedIn: magari chi trova la tua offerta di lavoro è in realtà più interessato al tuo prodotto/servizio e diventa un prospect!

  1. Fai rete con fornitori e partner

L’agenzia non può stare al passo con la rosa di fornitori e partner che ogni giorno interagiscono con i tuoi uffici commerciali. Però, soprattutto se il fornitore è fidato, è buona regola utilizzare il proprio profilo personale per seguire l’azienda partner su LinkedIn. I social media, oggi più che mai, devono essere utilizzati per costruire relazioni.

  1. Invita collegamenti a seguire

Se sei un nostro cliente e hai la cogestione della Pagina LinkedIn, puoi utilizzare la funzionalità presente in pagina Company, colonna di destra che si chiama “Invita collegamenti a seguire”. LinkedIn ci dà a disposizione 100 crediti ovvero 100 inviti da inviare ai contatti che noi seguiamo tramite i nostri profili personali. Non sprechiamoli ma investiamoli invitando le persone più giuste che potrebbero essere interessate a seguire la Pagina. Potrebbero essere prospect, ex compagni di scuola che ora lavorano in un’azienda interessante, clienti storici da “risvegliare”.

  1. Ricorda ai colleghi di interagire

Parte delle interazioni che avvengono offline possono avere luogo online; così come alcuni commenti o pareri che si esprimono online non li sentiresti mai dire a voce. È un dato di fatto: il social è un ambiente “a parte”. Ecco perché è importantissimo ricordare ai colleghi di interagire con i contenuti pubblicati!

  1. Screenshotta ciò che ti piace

Può essere un bel post da un competitor, una grafica che hai visto su un altro social, una frase che ti ha colpito: analizziamola insieme e scopriamo come declinare questo spunto “per LinkedIn”.

  1. Real time in un click

Quando “succede qualcosa”, scatta una foto: può essere un sorriso, una consegna, una reazione importante, una festa di compleanno. Anche se LinkedIn è un social Business e la comunicazione B2B prende molto spesso i contorni di una comunicazione seria e professionale, non dimentichiamoci che le regole sono fatte per essere infrante!

  1. Aiutaci a creare post per i tuoi clienti

Pensa a una conversazione “spinosa” che hai avuto con un tuo cliente o all’ultima volta in cui hai dovuto spiegare due volte un concetto. Non sono due spunti perfetti per realizzare nuovi contenuti? Raccontaceli e troveremo il modo per farli diventare post efficaci.

  1. Non aver paura di metterci la faccia

Lo stiamo dimostrando anche noi in primis con la campagna #SeUsiLaTesta: LinkedIn è un buon posto per mettersi in gioco, raccontando cosa accade negli uffici della tua azienda o dando selezionate pillole di quella consulenza tecnica che riservi ai tuoi clienti speciali. Perché dovresti farlo? Per dimostrare il tuo valore aggiunto e comunicare trasparenza.

  1. Chiedi ai clienti un feedback

Il 76% dei buyer B2B preferisce lavorare con raccomandazioni che provengono dal loro ambiente professionale. Un partner di un tuo cliente potrebbe diventare esso stesso cliente, se consigliato. Quindi, chiedi ai clienti di lasciare un commento positivo o una recensione.

  1. Osiamo insieme

Il contenuto perfetto o l’aggiornamento top non è ancora nato: pensiamoci insieme, alla prossima call.

Vuoi saperne di più?

Contattaci per il tuo piano di marketing. Saremo felici di definire la strategia multicanale più adatta al tuo business.

Written by

Affascinata dal potere che hanno le parole di dare vita alle idee, studia Comunicazione per comprendere e aiutare chi ha qualcosa da dire, o una storia da raccontare. Copywriter e Social Media Strategist, si innamora dei social e ci resta sempre di più connessa, alla scoperta dei loro segreti.