fbpx
Back To Top

La parola d’ordine del 2020 sarà “SOCIAL”

Manca poco più di un mese all’inizio del nuovo anno e, come da consuetudine, è arrivata l’ora di tirare le somme sulle novità più significative ed interessanti che ci hanno accompagnato in questi mesi. Ma è necessario anche abbozzare le prime valutazioni su quelle che saranno le tendenze della comunicazione del prossimo anno. In questo modo è possibile prepararsi al meglio e definire le strategie digitali e non più efficaci per le diverse tipologie di business.

Ricercare contenuti sui social diventerà sempre più un’esperienza totalizzante

La parola d’ordine del 2020 sarà “social”. Sì, perché anche per l’anno prossimo ci aspettiamo una crescita significativa della mole di ricerche all’interno delle più famose piattaforme di social network. È oramai un dato di fatto: le persone utilizzano questi tool non solo per “rimanere connessi con i proprio amici” ma anche (e soprattutto, direi) come strumenti per reperire informazioni utili. I social sono diventati un ambiente dove trovare ispirazione, dove capire le ultime tendenze o ricevere dei consigli. Siamo stati spettatori di questo cambiamento di valore e funzione della piattaforma, quindi adesso sorge spontanea una domanda.

Quale valore danno gli utenti alle ricerche effettuate all’interno dei social?

I social sono diventati sempre di più uno strumento commerciale, non tanto per ottimizzare la vendita quanto per comunicare al cliente i benefici di un acquisto. Mi spiego meglio. Oggi, sia Facebook che Instagram hanno implementato una piattaforma “vetrina” dove è facile mettere in vendita i propri prodotti. Sono strumenti che garantiscono visibilità alla propria offerta: fondamentali da avere nel caso di un B2C, più difficili per un B2B o un’azienda di servizi. Ma visibilità non si traduce in vendite o, almeno, non lo fa in modo immediato. Ci vuole tempo, l’importante è stimolare la curiosità.

“Ma, quindi, perché avere una pagina aziendale?”

Ecco, questa è una domanda tanto comune quanto interessante. Se qualcuno mai ti dirà “apri la tua pagina Facebook perché ce l’hanno tutti” molto probabilmente di fronte a te avrai qualcuno con poca praticità del mondo social. Idem, nel caso in cui qualcuno ti assicuri un ritorno del +75% sulla tua presenza online. Ci sono dati di fatto e improvvisazione. E, a noi piace ragionare solo su cose certe. I dati confermano l’importanza di creare contenuti interessanti, per stimolare conversazioni e per lavorare sui desideri del pubblico. Infatti:
• 83% ha scoperto un nuovo prodotto grazie ad Instagram;
• 81% cerca dei nuovi servizi;
• 80% decide sui social se acquistare qualcosa oppure no.

I social sono il posto giusto per farsi conoscere, per mostrare la propria offerta e per rendere desiderabile il nostro prodotto agli occhi degli utenti. Da qui l’importanza della content creation. Ma è importante sostenere questa comunicazione anche con gli altri touch point: i social da soli non bastano a vendere. Serve la multimedialità delle piattaforme, sia online che offline.

Vuoi saperne di più? Contattaci, analizzeremo la specificità del tuo caso per formulare una strategia vincente.

 

Seguici per non perdere nemmeno un aggiornamento: presto ti sveleremo importanti novità!

Vuoi saperne di più?

Contattaci, analizzeremo la specificità del tuo caso per formulare una strategia vincente.

Written by

Dottore in Giurisprudenza, specializzato in mappatura dei processi e analisi problematiche inerenti diritto delle tecnologie, Analisi dei processi aziendali e della struttura organizzativa. Grande conoscitore di sistemi privacy conformi al GDPR e gestione della contrattualistica a tutela dei diritti degli interessati.