fbpx
Back To Top

LE BRUTTE NOTIZIE NON FINISCONO MAI

strategia comunicazione brutte notizie

O almeno è quello che ci sembra, a giudicare da questo inizio 2021.

Ma cosa succederebbe se guardassimo il mondo (e la comunicazione, sui media vecchi e nuovi) con maggiore distacco, giusto per assicurarci di non essere caduti in un difetto di giudizio?

Attenzione selettiva

Si chiama attenzione selettiva quel processo cognitivo che ci permette di porre tutta la nostra attenzione in alcuni fatti, fenomeni o stimoli, ignorandone completamente altri.

Questo rende possibile al nostro cervello di lavorare sulle attività più importanti, generalmente legate alla sopravvivenza, ma alle volte crea delle percezioni non sempre corrette, che si riflettono nelle azioni e nella comunicazione.

Hai presente quando acquisti un’auto rossa, convinto di aver fatto una scelta innovativa ed originale, e poi vedi per strada sempre più auto rosse?

Si tratta di un fenomeno simile; per tutti gli approfondimenti di psicologia cognitiva, consigliamo questo link.

 

E se il 2020 appena concluso, così ricco di brutte notizie, ci avesse fatto sviluppare un’attenzione selettiva nei confronti delle bad news, a discapito delle grandi o piccole ma comunque importanti buone notizie di quest’anno?

Ecco alcune buone notizie dal mondo del marketing e della comunicazione di questo inizio 2021:

 

Economia Circolare

Il Black Friday 2020 è stato uno dei meno popolari della storia di questa promozione, secondo questa recente ricerca di Trustpilot. Non ci sono solo pandemia e/o difficoltà ad acquistare, sembra farsi strada una nuova tendenza: quella dell’economia circolare, che vede il recupero, riuso e riciclo delle nostre risorse prima di acquistare il nuovo, soprattutto nei periodi di “acquisto impulsivo” come quelli del Black Friday, in cui tutti siamo vulnerabili.

 

Sostenibilità e Fattibilità

Il Purpose che nel 2019/2020 stavamo cercando (o cercando di far capire ai nostri clienti) nel 2021 diventa un vero “mai più senza”: sempre di più i nuovi consumatori consapevoli scelgono di acquistare (quando acquistano) da brand e aziende che diano il proprio contributo per una causa, ambientale, sociale, politica, rispetto ai brand che non si schierano.

In questo senso, l’attenzione alla sostenibilità è un requisito che il cliente ricerca e pretende, a volte sorprendendosi quando il plus sostenibile non viene dichiarato.

Similmente, emerge anche la fattibilità: siamo meno propensi ad acquistare quando sappiamo che il nostro ordine costerà uno sforzo maggiore in termini di tempo (scarso) o risorse. Avete mai ordinato 15 minuti prima della chiusura di un delivery o selezionato la spedizione rapida a tre giorni da Natale?

 

La forza della comunicazione nelle community

Dalla community di PES Italia che dà i desiderata per il 2021, alla community degli artisti di Civico 21 uniti durante il lockdown. Le community acquistano un valore ancora più grande, in un momento in cui aziende e marchi hanno bisogno di connettersi profondamente con i propri stakeholder, per rinvigorire quella relazione di ascolto e supporto che oggi è ancora più necessaria, in un panorama in cui vieni scelto perché sai ascoltare e capire il tuo cliente.

Ti rimandiamo per tutti gli altri trend a questo bellissimo pezzo di Ninja Marketing sui Trend 2021.

Quali sono le buone notizie che più ti hanno colpito e ispirato? E quali quelle che non abbiamo elencato?

Vuoi saperne di più?

Contattaci per il tuo piano di marketing. Saremo felici di definire la strategia multicanale più adatta al tuo business.

Written by

Art director ed esperto nello sviluppare strategie mirate a creare l’identità e la riconoscibilità dei brand. Da oltre 25 opera nel mondo della comunicazione e del marketing, definendo i messaggi e selezionando i supporti più adatti a renderli tangibili. Specializzato in graphic design, è appassionato di regia e video making.